31 Oct 2020
Home / Posts Tagged "Umbria" (Page 3)

Si comincia ad aprile con Raffaello in Umbria e la sua eredità, a giugno sarà la volta di Fortuna e mito di Raffaello in Umbria e ad ottobre di La fortuna della Pala Baglioni di Raffaello nelle copie perugine.

Tre grandi mostre che hanno ottenuto il logo del Comitato Nazionale istituito dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, a cui si affiancano laboratori, convegni, conferenze e tanti eventi che coinvolgono alcune tra le più importanti Istituzioni del territorio. Nel segno di Raffaello.

Perugia celebra Raffaello è l’iniziativa con la quale il capoluogo umbro, a 500 anni dalla sua morte, rende omaggio al grande Maestro di Urbino che a Perugia ha svolto una parte significativa della sua formazione e realizzato numerose e importanti opere, tra cui il capolavoro conservato presso la Cappella di San Severo, unico ancora presente in città. L’iniziativa si inserisce nel più ricco programma di celebrazioni “Raffaello in Umbria” coordinato dal Comitato organizzatore regionale.

QUI il programma.

Ogni Carnevale che si rispetti ha la sua festa in piazza ed anche Arrone si presenta con la sua manifestazione per riunire grandi e piccini, in un momento di allegria.

La Pro Loco ha organizzato per martedì grasso dalle 15.00 un evento che avrà luogo nella piazza centrale del paese dove sfileranno i bambini dell’asilo nido “la valle dei bimbi” e dove ognuno, se vorrà, potrà partecipare con la propria maschera o il proprio trucco al concorso per la maschera più bella e tentare di vincere uno dei premi in palio.

Non resta che scegliere una maschera e arrivare in piazza per passare un pomeriggio indimenticabile all’ombra della torre di uno dei borghi più belli d’Italia.

Venerdì 21 febbraio alle ore 21.00 La Notte dei Racconti nella Biblioteca Comunale Alberto La Volpe di Bastia Umbra. Ogni anno Reggionarra entra nelle case con la Notte dei Racconti per ricordare il compleanno di Loris Malaguzzi, pedagogista.
Le famiglie e le biblioteche sono invitate a condividere letture e narrazioni all’interno delle proprie abitazioni, accogliendo amici e conoscenti. Reggionarra propone, ad ogni edizione, un tema insieme a una bibliografia e invita a leggere, narrare ed ascoltare storie tutti insieme, alla stessa ora. Possono aderire scuole, biblioteche, soggetti pubblici e privati, in Italia, in Europa e nel mondo intero. La straordinarietà e il successo di questa iniziativa stanno nella possibilità, per chiunque lo desideri, di aderire e partecipare, sintonizzandosi idealmente con tutti coloro che, nello stesso giorno e alla stessa ora, si raccolgono attorno al leggere e all’ascoltare. La Biblioteca Comunale Alberto La Volpe di Bastia Umbra aderisce a questa iniziativa. L’evento è organizzato da Sistema Museo e dal Comune di Bastia Umbra.

Un invito a riflettere e scrivere sui temi più cari alla scrittrice Clara Sereni: il mondo femminile e le sue molteplici sfaccettature, prima di tutto, e poi inclusione, cura di sé, legalità, impegno sociale. È l’obiettivo della prima edizione del Premio letterario nazionale Clara Sereni, presentato a Perugia, città divenuta patria elettiva della scrittrice, con scadenza il 4 maggio 2020. Il concorso è aperto a tutti i cittadini maggiorenni con opere di narrativa inedita (romanzi e raccolte di racconti) ed edita (romanzi) in lingua italiana, ha trai i suoi obiettivi quello di concentrare l’attenzione su tematiche legate all’universo femminile (vite e storie di donne, di resilienza, di emancipazione, di formazione) e a quello sociale (inclusione, cura di sé e degli altri, volontariato, legalità, accoglienza), argomenti su cui Clara Sereni era impegnata in prima linea e con la sua produzione letteraria.

La Presidenza della Giuria Specialistica, composta da scrittori nazionali e personalità di spicco della cultura italiana legate alla scrittrice per affettività o percorsi culturali condivisi, è affidata a Walter Veltroni, mentre la Senatrice Liliana Segre presiederà la sezione del Premio speciale “le farfalle” dedicato alle biografie femminili per proseguire idealmente il cammino tracciato da Clara. Il Premio si rivolge a tutto il territorio nazionale, ma coinvolgerà attivamente la città di Perugia, di cui la scrittrice era stata anche Vicesindaco, attraverso le Biblioteche, Il Circolo dei Lettori, l’Università e le Scuole che saranno impegnate come Giuria popolare.

Milanese, trentadue anni portati con una certa disinvoltura, Luca Ravenna sarà in scena alla sala dei Notari di Perugia, nelll’ambito della stagione di stand up comedy Comìc, il prossimo 21 febbraio (ore 21.00) con il suo show Live.

Compiere trentadue anni, veder nascere i figli degli amici, il razzismo all’italiana, essere ebreo, ma non veramente, davvero, non sul serio! Scoprire di avere un fratello brasiliano adottato e la paura delle emozioni da combattere a colpi di puttanate. Il rapporto difficoltoso con la terapeuta. La guerra, vera fra Roma e Milano, ma soprattutto una vita sentimentale disastrosa e la scoperta dell’amore nel letto di fianco al suo.

QUI le informazioni.

Torna Nero Norcia, la rassegna agroalimentare che dagli anni ’50 promuove e valorizza le produzioni tipiche enogastronomiche e artigianali di eccellenza, con al centro il tartufo nero pregiato di Norcia. La 57esima edizione si articolata in tre weekend, ciascuno con un focus specifico su Eccellenza ed etica (dal 21 al 23 febbraio), Eccellenza e gusto (29 febbraio e primo marzo) ed Eccellenza e innovazione (7 e 8 marzo).

QUI il programma.

Il biglietto da visita è di quelli pesanti: oltre 8 milioni di visitatori in dieci anni tra esposizioni in Italia e presenze all’estero. Ora, però, anche Terni per la prima volta potrà dare il suo contributo di pubblico e di apprezzamento alla mostra Andy Warhol …in the city, grazie alla scelta di Pubblwork Eventi, titolare da sempre dell’organizzazione, di allestirla nelle accattivanti sale del Centro espositivo “Palazzo di Primavera” di via Giordano Bruno, individuato quale crocevia strategico per gli appassionati del genere provenienti dall’Umbria, dall’alto Lazio e dalla capitale.

Dal 7 marzo al 3 maggio un ininterrotto tributo alla genialità dell’artista americano con più di 130 opere che fanno parte della storia iconografica del Padre della Pop Art, per lunghi anni in prima linea nel campo non solo della pittura e della fotografia, ma anche del cinema e della pubblicità. Si tratta di un percorso finalizzato ad offrire un particolarissimo approfondimento della poliedricità dell’artista statunitense, scomparso nel febbraio 1987 a 59 anni, attraverso una puntuale ma originale rivisitazione del suo vissuto ideale e reale.

Alla Biblioteca San Matteo degli Armeni La valigia di Kappler. 15 agosto 1977 Dal Celio a Soltau, cronaca di una fuga annunciata, presentazione del saggio di Andrea Maori, edito da Reality Book nella collana Controluce.

La clamorosa fuga di Herbert Kapller avvenuta la notte di Ferragosto del 1977 dall’ospedale militare del Celio a Roma viene narrata in modo acritico dai giornali dell’epoca e da una lettura attenta ci si accorge che anche il giornalismo d’inchiesta e di controinformazione non scava fino in fondo.
I documenti sulla fuga verso la Germania, fatti circolare intenzionalmente, mostrano una trama di depistaggi per coprire una verità scomoda che condizionò il dibattito politico dell’epoca.
Negli anni successivi tutto il dibattito e le inchieste sono viziate dalla mancanza totale d’informazione sul ruolo dei Servizi segreti, del Ministero dell’Interno e sulla gestione della sicurezza dell’ospedale militare.

Un percorso iniziato quattro anni fa, che sta regalando nuova vita alla cultura e all’arte di Frascaro. Domenica 2 febbraio 2020 è in programma la presentazione pubblica del restauro del crocifisso della chiesa di S. Antonio Abate. L’evento si svolgerà presso il centro Comunità Madonna delle Grazie alla presenza della restauratrice Emanuela D’Abbraccio. Una mattinata fondamentale per il rilancio artistico della storica frazione di Norcia.

E’ l’associazione Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia ad aver promosso il restauro artistico del crocefisso, scultura lignea policroma del XVI sec. . Il recupero delle opere d’arte e sculture locali è iniziato pochi anni fa, direttamente dalle macerie della chiesa di S. Antonio Abate di Frascaro di Norcia.

Le Giornate del Bartoccio, che caratterizzano in modo significativo il Carnevale di Perugia. Quest’anno, come è tradizione delle Giornate, novità e conferme caratterizzeranno le manifestazioni del Carnevale.

L’ingresso trionfale del Bartoccio e della Rosa su un carro agricolo, tirato da una coppia di bovini: sul carro, l’attore Graziano Vinti che declamerà Bartocciate, e al suo seguito musica, canti, balli, danze, figuranti, bambini e bambine delle scuole, …: un corteo di suoni, balli e colori in cui il pubblico è l’attore principale e non lo spettatore ai margini.

La consegna delle chiavi: una cerimonia un po’ buffonesca un po’ corrosiva, in cui il Sindaco sarà sottoposto alle graffianti rime del Bartoccio, al quale consegnerà la città per tutto il carnevale.

E tanti altri eventi…

QUI il programma.

  • 3