24 Jan 2020
Home / Posts Tagged "teatro"

Mario Perrotta, accompagnato nella drammaturgia dall’illuminante supporto psicanalitico di Massimo Recalcati, veste i panni del padre nel primo capitolo di una nuova trilogia dedicata alla famiglia.
Un padre. Uno e trino. Niente di trascendentale: nel corpo di un solo attore tre padri, diversissimi tra loro per estrazione sociale, provenienza geografica, condizione lavorativa. A distinguerli gli abiti, il dialetto o l’inflessione, i corpi ora mesti, ora grassi, ora tirati e severi.

QUI le informazioni.

Domenica 26 gennaio (ore 17.15) al Teatro Spazio Fabbrica andrà in scena ‘R1kordami’. Due fratelli, un uomo e una donna senza nome: lui introspettivo e contenuto negli atteggiamenti, lei più espansiva e con la gioia di vivere. Giocano, ricordando diversi momenti della loro vita passata: di svaghi quotidiani rubati all’infanzia e di un viaggio, di un ultimo viaggio fatto insieme ai propri genitori e a tantissima altra gente appartenente alla loro cultura: il popolo ebraico. Lo spettacolo scritto da Antonio Fresa è interpretato dagli attori Cristina Caldani e Massimo Manini.

QUI le informazioni.

Secondo appuntamento con la Stagione di Teatro Ragazzi promossa dall’associazione Birba in collaborazione con Ateatroragazzi e il Piccolo Teatro degli Instabili, e con il sostegno del Comune della Città di Assisi. Sul palco del suggestivo Piccolo Teatro degli Instabili sabato 18 gennaio (ore 17.30) ad andare in scena sarà “Pollicino” del Teatro dell’Orsa, con Bernardino Bonzani e Franco Lanzi, regia di Monica Morini.

QUI le informazioni.

Torna al Cinema Esperia di Bastia Umbra il teatro con la seconda edizione della rassegna C’è Teatro.  Con 5 spettacoli tra febbraio e aprile sul palcoscenico dell’Esperia si alterneranno classici del teatro e drammaturgie contemporanee con un’attenzione alle compagnie del territorio ed alle giovani produzioni.

QUI il programma.

La Stagione 2019/2020 del Teatro Spazio Fabbrica inizia la sua programmazione anche nel nuovo anno. E il teatro di Lugnano in Teverina non smentisce la sua vocazione di spazio di promozione della drammaturgia contemporanea. Domenica andrà in scena la commedia di Luca Franco, che racconta la storia di Manuel e Claudio che vivono insieme da anni. Le loro esistenze sono completamente diverse. Caotico e scanzonato Manuel, più serio e preciso Claudio. Tutto viene sconvolto dall’arrivo inatteso della loro amica Valentina, che mischia le carte delle loro giornate e le scombussola. Situazioni comicissime ed equivoci che i tre protagonisti si troveranno loro malgrado a gestire. Perché è tornata Valentina? Ritroveranno la loro armonia di un tempo?

QUI le informazioni.

La seconda parte della Stagione ha in programma bel 10 spettacoli di altrettante compagnie di teatro per ragazzi, provenienti da tutta Italia, che presenteranno i loro spettacoli tratti dalle fiabe più amate e conosciute dai bambini, realizzati prevalentemente con l’utilizzo di burattini, pupazzi ed attori. Il primo appuntamento, domenica 12 gennaio alle ore 17.30, con la Compagnia Teatro Laboratorio Isola di confine di San Venanzo (TR), che presenta FIABE SCACCIAMOSTRI, uno spettacolo con attori, marionette e musica dal vivo, di e con Valerio Apice e Giulia Castellani.

QUI il programma.

In prima nazionale al teatro Subasio di Spello una pièce dedicata a Fausto Coppi nell’anno del centenario della morte. Da un’idea del giornalista umbro Massimiliano Castellani, autore della drammaturgia insieme a Patrizia Zappa Mulas, lo spettacolo vede in scena interpreti d’eccezione. Ci saranno i cantanti d’opera e operetta Daniela Mazzucato e Max René Cosotti, l’attore Vittorio Viviani. Previsto per il debutto l’arrivo del figlio Faustino dell’amato campione.

QUI le informazioni.

 

In attesa del Festival Birba chi legge – Assisi fa storie, ad Assisi, anche in inverno, non si fermano le proposte per i più piccoli. Alla fine di dicembre tornerà la seconda edizione della Stagione di Teatro Ragazzi, promossa dall’associazione Birba in collaborazione con Ateatroragazzi e il Piccolo Teatro degli Instabili. Proprio sul palco del suggestivo Piccolo Teatro degli Instabili andranno in scena tre spettacoli dedicati ai più piccoli (a partire dai 3 anni) e alle loro famiglie.

Si inizia sabato 28 dicembre (ore 17.30) con Rosa del Teatro C’art, di e con Teresa Bruno, regia di Andrè Casaca. In scena una donna. Clown. Sola. O forse no. Rosa. Può una donna, sedurre, comandare, far ridere una platea, liberarsi dagli impacci e dagli impicci, giocare ad essere altro da sé, appropriarsi anche di un’energia maschile e in questo gioco continuare a divertirsi pur mantenendo una puntuale attenzione al pubblico che ha di fronte?

Sabato 17 gennaio (ore 17.30) sarà la volta di Pollicino del Teatro dell’Orsa, con Bernardino Bonzani e Franco Lanzi, regia di Monica Morini. Una delle più belle storie di Perrault, una fiaba per vincere la paura, un sentiero di molliche di pane per entrare nel bosco, sapere chi siamo, essere forti anche quando siamo piccoli.

A chiudere la stagione, sabato 8 febbraio (ore 17.30), sarà Zuppa di sasso di Accademia perduta/Romagna teatri, di e con Danilo Conti. La fiaba della Minestra di sasso si perde nelle trame del tessuto popolare. La storia narra di un viandante che raggiunge un villaggio e improvvisa un fuoco nella piazza del paese.

QUI le informazioni.

Doppio appuntamento al Teatro Lyrick di Assisi, il 2 novembre alle ore 21.15 e il 3 novembre alle ore 17.00, con School of Rock, il celebre musical che ‪Andrew Lloyd Webber ha tratto dal film di Richard Linklater del 2003, arrivato in Italia grazie a Massimo Romeo Piparo che ne ha curato la regia e l’adattamento. Il musical, che celebra la musica come ragione di vita, il valore dell’amicizia e il coraggio di credere in se stessi per realizzare i propri sogni, ha già ottenuto un notevole successo in tutta Italia con il primo tour nella stagione 2018-2019. Versatile protagonista, e vincitore quest’anno del Premio Internazionale Flaiano proprio per questa sua interpretazione, è Lillo, nel ruolo di Dewey Finn.

QUI le informazioni.

Nuovo allestimento de Il barbiere di Siviglia con la regia di Paolo Rossi, che è tornato in qualità di regista a Spoleto dopo il successo de Il matrimonio segreto (2010) e del dittico Alfred, Alfred / Gianni Schicchi (2014). Una messa in scena moderna e particolare, strettamente collegata a temi di attualità con probabili effetti sorpresa ideati dallo stesso Paolo Rossi… Uno spettacolo inedito che riuscirà sicuramente a sorprendere il pubblico in sala. L’opera debutterà a Spoleto al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti (20 e 21/09, ore 20.30 | 22/09 ore 17.00).

QUI le informazioni.

  • 1