25 Nov 2020
Home / Posts Tagged "Perugia" (Page 2)

Un viaggio per immagini e video che parte dalle Marche, attraversa l’Umbria, per passare poi nel Lazio e concludersi in Abruzzo, 8mila chilometri quadrati di territorio coinvolti dal sisma 2016: è il reportage fotografico Zona Rossa. Viaggio nei luoghi del terremoto 2016, realizzato dai fotografi Marco Francalancia, Claudio Campodifiori, dal cine operatore Lucio Piermaria e dal giornalista Diego Aristei.

A quasi quattro anni dal sisma, la mostra intende documentare, anche attraverso le testimonianze della gente, di video e interviste, lo stato dell’arte.  L’allestimento della mostra porterà il visitatore a entrare, di fatto, in una vera e propria zona rossa virtuale.

Si comincia ad aprile con Raffaello in Umbria e la sua eredità, a giugno sarà la volta di Fortuna e mito di Raffaello in Umbria e ad ottobre di La fortuna della Pala Baglioni di Raffaello nelle copie perugine.

Tre grandi mostre che hanno ottenuto il logo del Comitato Nazionale istituito dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, a cui si affiancano laboratori, convegni, conferenze e tanti eventi che coinvolgono alcune tra le più importanti Istituzioni del territorio. Nel segno di Raffaello.

Perugia celebra Raffaello è l’iniziativa con la quale il capoluogo umbro, a 500 anni dalla sua morte, rende omaggio al grande Maestro di Urbino che a Perugia ha svolto una parte significativa della sua formazione e realizzato numerose e importanti opere, tra cui il capolavoro conservato presso la Cappella di San Severo, unico ancora presente in città. L’iniziativa si inserisce nel più ricco programma di celebrazioni “Raffaello in Umbria” coordinato dal Comitato organizzatore regionale.

QUI il programma.

Un invito a riflettere e scrivere sui temi più cari alla scrittrice Clara Sereni: il mondo femminile e le sue molteplici sfaccettature, prima di tutto, e poi inclusione, cura di sé, legalità, impegno sociale. È l’obiettivo della prima edizione del Premio letterario nazionale Clara Sereni, presentato a Perugia, città divenuta patria elettiva della scrittrice, con scadenza il 4 maggio 2020. Il concorso è aperto a tutti i cittadini maggiorenni con opere di narrativa inedita (romanzi e raccolte di racconti) ed edita (romanzi) in lingua italiana, ha trai i suoi obiettivi quello di concentrare l’attenzione su tematiche legate all’universo femminile (vite e storie di donne, di resilienza, di emancipazione, di formazione) e a quello sociale (inclusione, cura di sé e degli altri, volontariato, legalità, accoglienza), argomenti su cui Clara Sereni era impegnata in prima linea e con la sua produzione letteraria.

La Presidenza della Giuria Specialistica, composta da scrittori nazionali e personalità di spicco della cultura italiana legate alla scrittrice per affettività o percorsi culturali condivisi, è affidata a Walter Veltroni, mentre la Senatrice Liliana Segre presiederà la sezione del Premio speciale “le farfalle” dedicato alle biografie femminili per proseguire idealmente il cammino tracciato da Clara. Il Premio si rivolge a tutto il territorio nazionale, ma coinvolgerà attivamente la città di Perugia, di cui la scrittrice era stata anche Vicesindaco, attraverso le Biblioteche, Il Circolo dei Lettori, l’Università e le Scuole che saranno impegnate come Giuria popolare.

Milanese, trentadue anni portati con una certa disinvoltura, Luca Ravenna sarà in scena alla sala dei Notari di Perugia, nelll’ambito della stagione di stand up comedy Comìc, il prossimo 21 febbraio (ore 21.00) con il suo show Live.

Compiere trentadue anni, veder nascere i figli degli amici, il razzismo all’italiana, essere ebreo, ma non veramente, davvero, non sul serio! Scoprire di avere un fratello brasiliano adottato e la paura delle emozioni da combattere a colpi di puttanate. Il rapporto difficoltoso con la terapeuta. La guerra, vera fra Roma e Milano, ma soprattutto una vita sentimentale disastrosa e la scoperta dell’amore nel letto di fianco al suo.

QUI le informazioni.

Alla Biblioteca San Matteo degli Armeni La valigia di Kappler. 15 agosto 1977 Dal Celio a Soltau, cronaca di una fuga annunciata, presentazione del saggio di Andrea Maori, edito da Reality Book nella collana Controluce.

La clamorosa fuga di Herbert Kapller avvenuta la notte di Ferragosto del 1977 dall’ospedale militare del Celio a Roma viene narrata in modo acritico dai giornali dell’epoca e da una lettura attenta ci si accorge che anche il giornalismo d’inchiesta e di controinformazione non scava fino in fondo.
I documenti sulla fuga verso la Germania, fatti circolare intenzionalmente, mostrano una trama di depistaggi per coprire una verità scomoda che condizionò il dibattito politico dell’epoca.
Negli anni successivi tutto il dibattito e le inchieste sono viziate dalla mancanza totale d’informazione sul ruolo dei Servizi segreti, del Ministero dell’Interno e sulla gestione della sicurezza dell’ospedale militare.

Le Giornate del Bartoccio, che caratterizzano in modo significativo il Carnevale di Perugia. Quest’anno, come è tradizione delle Giornate, novità e conferme caratterizzeranno le manifestazioni del Carnevale.

L’ingresso trionfale del Bartoccio e della Rosa su un carro agricolo, tirato da una coppia di bovini: sul carro, l’attore Graziano Vinti che declamerà Bartocciate, e al suo seguito musica, canti, balli, danze, figuranti, bambini e bambine delle scuole, …: un corteo di suoni, balli e colori in cui il pubblico è l’attore principale e non lo spettatore ai margini.

La consegna delle chiavi: una cerimonia un po’ buffonesca un po’ corrosiva, in cui il Sindaco sarà sottoposto alle graffianti rime del Bartoccio, al quale consegnerà la città per tutto il carnevale.

E tanti altri eventi…

QUI il programma.

Primo appuntamento con Comic, stagione di stand up comedy, diretta da Matteo Svolacchia e promossa in sinergia dalla compagnia Occhisulmondo, dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore in collaborazione con Aguilar e Metanoia, con il patrocinio del Comune di Perugia.

Ad aprire la stagione alla sala dei Notari il prossimo 31 gennaio (ore 21.00) sarà Michela Giraud con il suo one man show Michela Giraud e altri animali. L’artista riscuote grande popolarità sul web con partecipazioni a video virale che contano milioni di visualizzazioni, come quelli promossi dai collettivi Educazione Cinica e Le Coliche. In televisione ha partecipato a due edizioni di Stand Up Comedy e a tre edizioni di CCN su Comedy Central ed è nel cast fisso di La tv delle ragazze di Serena Dandini su Rai3. Come attrice ha partecipato alla serie di FOX Romolo + Giuly nel 2018.

QUI le informazioni.

È Apice, al secolo Manuel Apice, vincitore del Premio Fabrizio De André 2019, il protagonista del secondo appuntamento di QuIndie, stagione di cantautorato organizzata a Perugia da Occhisulmondo in collaborazione con Metanoia, Bad King, Numero Zero, Consultravel e Na Cosetta sotto la direzione artistica di Matteo Svolacchia.

In linea con il format del doppio appuntamento, il prossimo 26 gennaio si inizia alle ore 12.45 a Numero Zero con “La domenica zero | Stazione Panzana intervista Apice”, pranzo-intervista-concerto con l’artista durante cui si potranno conoscere le sue abitudini e le canzoni che hanno ispirato il suo repertorio. Ad intervistare Apice sarà Stazione Panzana. Prenotazione obbligatoria 375 602 4432. Chi parteciperà al pranzo riceverà un braccialetto con cui entrare gratuitamente al concerto della sera al Bad King. Alle ore 21.45 si prosegue con il live al Bad King. Prenotazioni nell’evento Facebook.

Quando la musica riesce ad essere di compagnia, a portare momenti lieti ai malati. Venerdì 24 gennaio 2020, ore 16:00, presso la Cappella dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” si terrà il concerto del Duo Namasté. L’evento è intitolato “Shall we dance?” e rientra negli eventi dei Donatori di Musica. I Donatori di Musica (www.donatoridimusica.it) di nuovo in esibizione. Si tratta di una rete di musicisti, medici, infermieri e volontari nata nel 2009 per realizzare e coordinare stagioni di concerti negli ospedali. Saranno quindi i due clarinettisti del Duo Namasté Guido Arbonelli e Natalia Benedetti a portare gioia, arte musicale tra i pazienti dell’ospedale di Perugia.

Il prossimo 29 gennaio Perugia celebra il patrono San Costanzo. Come da tradizione, le cerimonie prenderanno il via già martedì 28 gennaio alle 17 con la Luminaria, che da Palazzo dei Priori raggiungerà la Basilica di San Costanzo, attraversando il centro storico della città. A presiedere la processione sarà S.E. Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve. Vi prenderanno parte anche il Sindaco Andrea Romizi e rappresentanti dell’amministrazione comunale, nonché delegazioni in costume dei cinque rioni storici della città.

Mercoledì 29, le celebrazioni proseguono con le Sante Messe in programma alla chiesa di San Costanzo alle ore 8, 10 e 11.30, mentre in Borgo XX Giugno andrà in scena il consueto appuntamento con la Fiera Grande di San Costanzo, a cura dell’associazione L’arte e la terra. Circa 70 operatori di cui 20 artigiani e hobbisti, e 50 di diversi settori merceologici – agricoltura e prodotti tipici, dolciumi, abbigliamento, accessori, pelletteria, casa, fiori e piante – che saranno presenti dalle 8 alle 20 lungo la via. Alle 12 la tradizionale degustazione gratuita di Torcolo in Corso Vannucci, offerta dai forni della città in collaborazione con Cna, Confartigianato, Confcommercio e Associazione Italiana Sommelier.

QUI il programma.

  • 2