19 Sep 2019
Home / Posts Tagged "mostra"

Esposizione di tessuti ricamati originali della SCUOLA RICAMI RANIERI DI SORBELLO (1904-1934), alcuni dei quali mai esposti prima in pubblico, con immagini e cenni storici sulla storia della Scuola di Ricami fondata dalla Marchesa Romeyne Robert presso la Villa del Pischiello.

QUI le informazioni.

Le immagini del progetto LUCE, realizzate dal fotografo Marco Giugliarelli, arrivano a Narni. La mostra itinerante è un omaggio alla vitalità dell’Umbria. L’importante è illuminare, questo è lo scopo della mostra, guardare con uno sguardo nuovo ma soprattutto guardare sotto un’altra luce luoghi culturali significativi e a volte poco conosciuti della Regione Umbria. La mostra “LUCE” sarà visitabile da sabato 14 settembre a domenica 3 novembre 2019.

QUI le informazioni.

All’interno dello spazio CERP – Centro Espositivo Rocca Paolina, l’ass. Intrecciamo i Fili nei giorni 7 e 8 settembre esporrà i risultati del corso di Tessitura 2018 e la mostra Calda, morbida, colorata lana… oltre alla possibilità di fare una breve esperienza di tessitura nello spazio Laboratorio. Sabato 7 settembre alle ore 10.00 si terrà la conferenza di presentazione del Manuale di tessitura tradizionale realizzato dalle dodici donne che hanno partecipato al Corso 2018.

QUI le informazioni.

Dalla note appassionanti di Umbria Jazz ai grandi dell’arte contemporanea (e non solo). Grazie all’accordo stipulato tra Umbria Jazz e la Fondazione CariPerugia Arte in occasione del Festival che si tiene a Perugia dal 12 al 21 luglio gli amanti della musica che si presenteranno a Palazzo Baldeschi al Corso con il biglietto di uno dei concerti in programma per UJ 2019 potranno visitare tutti i percorsi espositivi del museo pagando l’ingresso ridotto. Al costo di soli 4 euro invece di 7 sarà possibile visitare Unforgettable Umbria. L’arte al centro fra vocazione e committenza la mostra allestita al primo piano dell’immobile fino al 3 novembre con una ricchissima selezione di opere di grandi artisti dell’arte contemporanea come Alighiero Boetti, Alberto Burri, Alexander Calder, Giuseppe Capogrossi, Piero Dorazio, Yves Klein, Leoncillo, Brian O’Doherty, Sol LeWitt, Beverly Pepper, Ivan Theimer e Giuseppe Uncini.

QUI le informazioni.

“Il paese più tranquillo dell’Umbria!” ha esclamato David Booker visitando il paese la prima volta. Certo è che a Bettona una improvvisa sensazione di sospensione del tempo accompagna chi entra nel borgo! Si cammina piano e con lo sguardo lento, ora gettato dall’alto sulla vallata brulicante di natura e di vita e ora rivolto dal basso verso l’alto per ammirare i tesori preziosi custoditi entro le mura maestose e sulle pareti delle tante chiese e dei palazzi. Il nome antico di Bettona : “Vetumna” significa probabilmente “luogo degli antichi” cioè dei popoli che la abitavano prima ancora degli Etruschi.

QUI le informazioni.

Valentina Angeli, Pippo Cosenza, Sisto Righi, invitano tutti all’evento artistico non-convenzionale, che avrà luogo dentro il  piccolo borgo di Macerino (Terni) per una serata senza orari fatta di musica classica, proiezioni di Joseph Nenci, conversazioni con gli artisti e decine di opere scultoree e pittoriche sparse per le viuzze del delizioso paesino seicentesco in mezzo al bosco.

Dal 4 luglio al 4 agosto alla Galleria Nazionale dell’Umbria è possibile ammirare la Madonna Benois, capolavoro giovanile di Leonardo da Vinci, che arrivata in Italia in occasione delle celebrazioni del cinquecentenario leonardiano. Prestito eccezionale dalle collezioni dell’Ermitage di San Pietroburgo, la Madonna Benois di Leonardo da Vinci torna in Italia a 35 anni dalla sua unica esposizione.

QUI le informazioni.

Sabato 6 luglio alle ore 18,00 s’inaugura a Città di Castello, ospitata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello presso il Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, la mostra Una vita ad Arte dell’artista pesarese Leonardo Nobili, a cura di Lorenzo Fiorucci e Davide Silvioli, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Città di Castello. Il catalogo della mostra è edito dall’ Editoriale Umbra, Foligno.

QUI le informazioni.

Al Museo civico di Palazzo della Penna gli ammiratori dell’opera di Federico Fellini potranno immergersi in un percorso di visione che esplora e ripropone quel legame tra cinema e circo che ha ispirato l’universo onirico e cinematografico del grande maestro riminese. Un viaggio attraverso oggetti, disegni e costumi di scena provenienti dalle collezioni private dei collaboratori del maestro riminese, come Giuliano Geleng; oggetti e costumi della famiglia Colombaioni (protagonista del film I Clowns); materiali inediti, raccolti grazie alla collaborazione con il Comune di Rimini e di Rai Teche, che ripropongono le atmosfere e la storia di un indimenticabile genio del cinema italiano e mondiale.

QUI le informazioni.

Dal 5 al 25 luglio, presso la chiesa di San Sebastiano a Panicale,  sarà possibile ammirare le opere pittoriche di Marco Balucani in un’esposizione dal titolo “Scenari in bemolle”. L’inaugurazione della mostra è fissata per venerdì 5 luglio alle ore 18 e l’orario di apertura per tutta la durata sarà dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00.

QUI le informazioni.

  • 1