8 Apr 2020
Home / Posts Tagged "Foligno"

Nuovo appuntamento in arrivo per Foligno Musica, rassegna ideata da Athanor Eventi, e per le iniziative 2020 volute dall’Ati Parterre. Con il suo Open tour, in città sta per arrivare Fabio Concato che porterà quattro decadi di carriera sul palco dell’Auditorium San Domenico (mercoledì 19 febbraio, ore 21). Concato è uno dei pochi cantanti italiani che ha una stretta familiarità con il jazz, per la sua caratteristica armonia musicale, e a Foligno proporrà un concerto improntato sulla musica e sulla parola, tra il serio e il faceto.

Prevendite online (www.ticketone.it e www.ticketitalia.com) e nei punti vendita abituali.

Un raro concerto per “Violoncello solo” è la proposta degli Amici della Musica di Foligno per domenica 16 febbraio, ore 17. All’Oratorio del Crocifisso, il recital sarà tutto nella mani di Luigi Piovano, musicista di fama internazionale, primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, direttore d’orchestra, solista e camerista che vanta collaborazioni con le più importanti istituzioni musicali al mondo, oltre a suonare regolarmente in duo con il celebre Antonio Pappano.

QUI le informazioni.

Sarà un grandioso appuntamento sinfonico ad aprite la Stagione Concertistica 2020 degli Amici della Musica di Foligno. Il 39° cartellone affida il concerto inaugurale, venerdì 31 gennaio, ore 21, Auditorium San Domenico, alle note di Lisztomania un vero evento musicale, forse addirittura un unicum, che vedrà in scena tre celebri pianisti italiani, Maurizio Baglini, Marcello Mazzoni, Andrea Padova, insieme alla storica e gloriosa Orchestra Filarmonica di Brasov – 50 elementi – fondata nel 1878. Un’orchestra prestigiosa che tra Ottocento e Novecento è stata diretta da personalità come Johann Strauss, Johannes Brahms, Richard Strauss. George Enescu, Edwin Fischer. Sul podio il maestro Aldo Sisillo, bacchetta prestigiosa, direttore di importanti orchestre italiane ed estere.

QUI le informazioni.

Il tour per il decimo anniversario di Carboniferous non poteva mancare all’interno della stagione musicale ‘Re: play’. La rassegna dello Spazio Zut di Foligno rivolta all’universo sonoro migliore della scena contemporanea nazionale e internazionale, giunta al quinto appuntamento, ospita questa volta gli ZU che proprio con quell’album (datato 2009) riuscirono a raggiungere lo status di band di culto a livello mondiale.

Sabato 1 febbraio (ore 21.30, ingresso 15 euro) prima del live degli ZU (Carboniferous 10th Anniversary) ad aprire la serata sarà il quartetto strumentale romano dei Juggernaut con le sua atmosfere cinematografiche.

Biglietti in prevendita disponibili QUI.

Trenta i concerti con grandi nomi del panorama nazionale e internazionale insieme ai giovani talenti. Intensificate le collaborazioni con i Comuni limitrofi, le contaminazioni tra generi musicali e le collaborazioni con importanti istituzioni musicali italiane ed estere. Nel programma grandi eventi dedicati a Mozart e al suo passaggio a Foligno nel 1770, a Beethoven e ad Arturo Benedetti Michelangeli. Si inaugura venerdì 31 gennaio con un grandioso concerto che vedrà in scena tre celebri pianisti italiani e l’Orchestra Filarmonica di Brasov.

La 39esima stagione intensifica gli appuntamenti, ben 38 di cui 30 concerti con musica dal XV secolo ad oggi, che da Foligno raggiungerà altri luoghi di grande suggestione oltre ai consueti Auditorium San Domenico, Oratorio del Crocifisso e Teatro Clitunno di Trevi. Il 2020 porterà la musica a Spello nella splendida Villa dei Mosaici e nella Chiesa di Sant’Andrea, al Teatro Torti di Bevagna, a Palazzo Elmi Pandolfi, Palazzo Giusti-Orfini, alle Fonti di Sassovivo, nel cortile di Palazzo Trinci, a Colfiorito per la Festa dei Boschi.

QUI il programma.

Il 2020 per le iniziative targate Parterre si aprirà giovedì 23 gennaio (ore 21,15) con lo spettacolo di teatro comico dal titolo Come Britney Spears di e con Giorgio Montanini. A completare la serata anche la straordinaria partecipazione del noto attore Francesco Montanari e di Alessandro Bardani, artefici di un opening dello spettacolo.

In questo nono monologo inedito, Montanini  mette in discussione l’unico vero baluardo trasversale e condiviso da tutti, quello che tiene in piedi il genere umano: l’antropocentrismo. Quando si è costretti ad affrontare una situazione critica, il confine che separa la consapevolezza dall’isteria è ambiguo, ingannevole. È dalla sua comparsa sul pianeta che l’essere umano cerca disperatamente e ostinatamente il giusto percorso che lo conduca alla serenità, alla pace e alla felicità.

QUI le informazioni.

Un doppio appuntamento per il prossimo fine settimana targato Spazio Zut. A Foligno, tra musica e teatro, proseguono le rassegne votate al contemporaneo di ‘Re: play’ e ‘Re: act’. Il quarto appuntamento della stagione musicale Re: playpropone per venerdì 17 gennaio (ore 21.30, ingresso 10 euro – prima del concerto un calice di vino biologico Moretti Omero Azienda Agraria incluso nel prezzo del biglietto) il concerto dei Ronin che presenteranno il nuovo album Bruto Minore, un lavoro che cambia alcune coordinate pur rimanendo nel solco della tradizione strumentale e cinematica della band.

Quarto appuntamento anche per la stagione di teatrale Re: act che domenica 19 gennaio (ingresso 5 euro, ore 15.30 – 16.30 – 17.30 – 18.30 – 19.30, spettacolo per 20 spettatori alla volta) porta in scena lo spettacolo liberamente tratto da Moby Dick di Melville Una tazza di mare in tempesta di e con Roberto Abbiati.

QUI le informazioni.

Venerdì 28 febbraio 2020 (ore 21.30) all’Auditorium San Domenico di Foligno con la tappa in esclusiva per l’Umbria del nuovo progetto di Morgan, in un tributo a David Bowie, si inaugura anche la collaborazione tra due strutture e due importanti rassegne umbre di musica e spettacolo: Parterre con FolignoMusica e Riverock Produzioni.

L’intento delle due strutture è quello di mettere in rete gli spazi e le programmazioni più interessanti in territori limitrofi, per moltiplicare l’offerta e la forza dei contenitori, ed essere maggiormente attrattivi nei confronti della produzione musicale nazionale ed internazionale.

Altri appuntamenti musicali sono in previsione, frutto di questa collaborazione, all’interno della stagione 2019/20 di FolignoMusica all’Auditorium San Domenico, sempre insieme anche ad Athanor Eventi e Comune di Foligno.

QUI le informazioni.

Prosegue, con un suggestivo appuntamento prenatalizio e un importante annuncio che completa il cartellone 2019-2020, la terza edizione della stagione musicale ‘Re: play’ organizzata dallo Zut di Foligno. ‘Re: play’, quindi, si manifesta ancora come un universo di note, di stili, di approcci per ripristinare un concetto e un modo di fare e proporre la musica contemporanea, nelle sue molteplici forme e sfaccettature con artisti protagonisti della scena nazionale e internazionale.

Venerdì 20 dicembre (ore 21.30, ingresso 10 euro) si esibiranno i Ghost Horse, in collaborazione con Young Jazz e con Rous Records. Ovvero, l’espansione sotto forma di sestetto di Hobby Horse, trio avant-jazz che negli ultimi dieci anni si è posto all’avanguardia di un rinnovamento creativo nella scena jazz italiana e mondiale.

QUI le informazioni.

Sesta stagione al via, proprio come gli anni di attività dello Spazio Zut. Venerdì 6 dicembre (ore 21.15, biglietto unico 7 euro) ha inizio la nuova rassegna di teatro contemporaneo ‘Re: act’, il consueto tassello fondamentale della proposta culturale contemporanea della città di Foligno, con ‘La teoria del cracker’. Lo spettacolo della compagna umbra Occhisulmondo è l’esito di una delle residenze targate C.U.R.A. (Centro Umbro Residenze Artistiche) sostenuto dal MIBACT e di cui lo Zut fa parte.

QUI le informazioni.

  • 1