20 Jul 2019
Home / Posts Tagged "arte"

Valentina Angeli, Pippo Cosenza, Sisto Righi, invitano tutti all’evento artistico non-convenzionale, che avrà luogo dentro il  piccolo borgo di Macerino (Terni) per una serata senza orari fatta di musica classica, proiezioni di Joseph Nenci, conversazioni con gli artisti e decine di opere scultoree e pittoriche sparse per le viuzze del delizioso paesino seicentesco in mezzo al bosco.

Dal 4 luglio al 4 agosto alla Galleria Nazionale dell’Umbria è possibile ammirare la Madonna Benois, capolavoro giovanile di Leonardo da Vinci, che arrivata in Italia in occasione delle celebrazioni del cinquecentenario leonardiano. Prestito eccezionale dalle collezioni dell’Ermitage di San Pietroburgo, la Madonna Benois di Leonardo da Vinci torna in Italia a 35 anni dalla sua unica esposizione.

QUI le informazioni.

Alla sua 62a edizione, la manifestazione conferma il suo carattere originale e il suo prestigio internazionale quale storico luogo d’incontro tra culture diverse, nel quale ogni estate, da ogni parte del mondo, si danno appuntamento le grandi arti della scena: Opera, Musica, Danza, Teatro. Da undici anni sotto la guida di Giorgio Ferrara, il Festival è cresciuto progressivamente e si è consolidata l’attenzione da parte delle istituzioni, degli artisti, degli operatori culturali, delle aziende, dei media, che hanno contribuito all’affermazione della manifestazione quale evento di risonanza mondiale.

QUI il programma.

Presso la Galleria Consolare a Spello andrà in scena la mostra d’arte Pittura informale in Umbria negli anni 60, con circa 20 opere degli artisti Manlio Bacosi, Giuseppe De Gregorio, Romano Notari, Giannetto Orsini, Italo Tomassoni. La piccola esposizione presenta opere inedite o poco note di alcuni maestri umbri, che hanno segnato un periodo importante di trasformazioni nell’arte del dopoguerra.  Rappresentano un’arte che pone la natura al centro della visione, non come forma o idea, ma come impasto fisico di vita e morte, come “ciclo di stagione, di rigenerazione”, una natura “che si guarda, si respira, si sente, si soffre, ancor prima che la si dica in parole”.

Sarà l’inaugurazione di tre mostre, in programma venerdì 17 maggio alle 18.30 al Caos-Centro arti opificio Siri ad aprire ufficialmente l’edizione ‘zero’ di GemellArte, festival internazionale di arte contemporanea che fa rivivere il gemellaggio culturale che lega Terni e Saint Ouen, alle porte di Parigi, fin dal 1961. Nei giorni successivi il festival prosegue con tante iniziative…

QUI il programma.

Nel trentennale della scomparsa del pittore Renzo Agostini, il Museo Diocesano ne celebra la statura artistica con una mostra su 18 opere che ripercorre il periodo dagli anni Venti agli anni Cinquanta, quello più ispirato e fecondo di colui che, dopo essere stato allievo di Giovanni Costetti fu uno dei membri più attivi della Scuola Pistoiese, il sodalizio di cui fecero parte anche Michelucci, Mariotti e Bugiani. La mostra è curata da Niccolò Lucarelli.

Rassegna innovativa e al tempo stesso radicata nell’acropoli perugina, giunge alla sua terza edizione, consapevole di aver già portato a contatto con la città, nel corso delle due precedenti tappe, un gran contingente d’arte contemporanea. Cazzotto dal nome originario del Bacio Perugina, evoca un colpo improvviso, un trauma buono, volto a scuotere un capoluogo che si percepisce come immobile o nostalgico. L’evento, ideato e coordinato dagli artisti, Simona Frillici e Giassi Piagentini, è un appuntamento che propone un modo non convenzionale di porre e fruire l’arte contemporanea in stretto rapporto con la città di Perugia.

QUI le informazioni.

L’associazione culturale AboutUmbria e Umbrò Cultura hanno organizzato una Tavola Rotonda sul tema: “Street Art e Comunicazione” che si terrà il 16 maggio presso la Sala Libreria di Umbrò, in via S. Ercolano, 2, a Perugia. L’idea nasce dalla consapevolezza che le nuove generazioni, dettando regole e tendenze, danno vita a nuovi modi di comunicare o di reinterpretare il linguaggio. L’evento coordinato da Matteo Piselli vedrà la partecipazione di esperti nel campo della comunicazione e dell’arte.

QUI le informazioni.

Chi ama l’arte e vuole vivere un’esperienza internazionale a due passi da casa può entrare a far parte dello staff dei volontari del festival GemellArte, in programma dall’8 al 19 maggio, con una residenza artistica, tante mostre e una festa per la città di Terni lunga tre giorni. Gli organizzatori del festival cercano assistenti per l’allestimento delle mostre insieme agli artisti, supporto foto e video per i social, accoglienza agli ospiti. Chi è interessato a svolgere un’esperienza di volontariato, entrando a far parte dello staff organizzativo del festival, può inviare la candidatura via posta elettronica all’indirizzo festival@gemellarte.it con oggetto: “VOLONTARI GEMELLARTE”.

QUI le informazioni.

  • 1