31 Oct 2020
Home / 2019 (Page 2)

Scoprire come lavora un vulcano, come è fatto e grazie ad una scoppiettante reazione costruiamone uno da portare a casa! Laboratorio per bambini di 4 e 5 anni.

QUI le informazioni.

In attesa del Festival Birba chi legge – Assisi fa storie, ad Assisi, anche in inverno, non si fermano le proposte per i più piccoli. Alla fine di dicembre tornerà la seconda edizione della Stagione di Teatro Ragazzi, promossa dall’associazione Birba in collaborazione con Ateatroragazzi e il Piccolo Teatro degli Instabili. Proprio sul palco del suggestivo Piccolo Teatro degli Instabili andranno in scena tre spettacoli dedicati ai più piccoli (a partire dai 3 anni) e alle loro famiglie.

Si inizia sabato 28 dicembre (ore 17.30) con Rosa del Teatro C’art, di e con Teresa Bruno, regia di Andrè Casaca. In scena una donna. Clown. Sola. O forse no. Rosa. Può una donna, sedurre, comandare, far ridere una platea, liberarsi dagli impacci e dagli impicci, giocare ad essere altro da sé, appropriarsi anche di un’energia maschile e in questo gioco continuare a divertirsi pur mantenendo una puntuale attenzione al pubblico che ha di fronte?

Sabato 17 gennaio (ore 17.30) sarà la volta di Pollicino del Teatro dell’Orsa, con Bernardino Bonzani e Franco Lanzi, regia di Monica Morini. Una delle più belle storie di Perrault, una fiaba per vincere la paura, un sentiero di molliche di pane per entrare nel bosco, sapere chi siamo, essere forti anche quando siamo piccoli.

A chiudere la stagione, sabato 8 febbraio (ore 17.30), sarà Zuppa di sasso di Accademia perduta/Romagna teatri, di e con Danilo Conti. La fiaba della Minestra di sasso si perde nelle trame del tessuto popolare. La storia narra di un viandante che raggiunge un villaggio e improvvisa un fuoco nella piazza del paese.

QUI le informazioni.

Giovedì 19 dicembre alle 21,15 per ricordare Charles Mingus a 40 anni dalla scomparsa sarà di scena al The Play Bar di Deruta Claudia Aliotta Quartet con special guest Alberto Mommi sassofonista di spicco della Perugia Big Band. Il concerto segna il debutto di Mingus’ Vocal Suite, nuovo progetto della cantante siciliana che passa in rassegna la produzione vocale del contrabbassista afro-americano, considerato insieme a Duke Ellington il più grande compositore jazz. Claudia Aliotta sarà accompagnata da Luca Cipiciani al pianoforte, David Padella al contrabbasso e Roberto Bisello alla batteria; in programma brani che spazieranno dalla ballad “Weird Nightmare”, primo brano vocale scritto da Mingus, a “The Dry Cleaner from Des Moines”, nato dalla collaborazione con Joni Mitchell.

Mostra collettiva di Luciano Ponti, Angelo Dottori, Franco Susta in una esposizione di opere artistiche, pittoriche, all’Auditorium Sant’Angelo in Piazza Umberto I dal 17 al 22 dicembre organizzata dal Comune di Bastia Umbra, Assessorato alla Cultura. 

Orari di apertura della mostra Percorsi d’artista all’Auditorium Sant’Angelo in Piazza Umberto I, Bastia Umbra: 10.30- 13.00/16.30-19.30.

Dopo il grande successo della scorsa stagione, l’Ensemble Symphony Orchestra diretta dal maestro Giacomo Loprieno torna in Umbria, nell’ambito della stagione 2019/2020 Tourné il prossimo 28 dicembre (ore 21.00) al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, per presentare in anteprima regionale il nuovo concerto The legend of Ennio Morricone Vol. 2°, appuntamento realizzato in collaborazione con il Comune di Spoleto.
Un nuovo repertorio, con nuove colonne sonore, gli straordinari capolavori di uno dei più grandi compositori musicali riarrangiati e proposti in un concerto teatrale di grande impatto emotivo. Un viaggio incredibile tra le melodie che sono rimaste nella memoria collettiva di generazioni. 500 colonne sonore, 70 milioni di dischi venduti nel mondo, sei nominations e due Oscar vinti, tre Grammy, quattro Golden Globe e un Leone d’Oro fanno del Maestro Ennio Morricone un gigante della musica di tutti i tempi. Da qui l’idea dell’Ensemble Symphony Orchestra, fiore all’occhiello del nostro Paese, di porre omaggio al Maestro.

QUI le informazioni.

Scritta da Iaia Fiastri, arriva al Teatro Lyrick di Assisi il prossimo 20 dicembre (ore 21.15), nell’ambito della stagione “Via col venti”, la commedia musicale A che servono gli uomini?. Nel 1988, anno della prima messa in scena della commedia, la protagonista venne interpretata da Ombretta Colli, e suo marito Giorgio Gaber preparò per lo spettacolo una colonna sonora ricca di ritmi, originalità, brani belli e semplici che arrivano subito all’orecchio e rimangono nella testa degli spettatori. La protagonista di questo nuovo allestimento sarà Nancy Brilli, attrice di gran talento, che interpreterà Teodolinda, Teo per gli amici, una donna in carriera stufa del genere maschile, che si definisce soddisfatta della sua vita da single ma rimpiange di non aver mai avuto un figlio.

QUI le informazioni.

Ancora tre  bellissimi appuntamenti della Biblioteca Comunale “Alberto la Volpe” di Bastia Umbra curati dalla Società Sistema Museo nella Tensostruttura di Piazza Mazzini.

Il primo, il 17 dicembre dalle ore 16.00, Do re mi bimbo un laboratorio rivolto ai bambini dai 3  ai 6 anni dove la narrazione sarà la trama sulla quale il laboratorio articolerà proposte creative musicali.

Mercoledì 18 dicembre alle 17.00 Nati per leggere speciale Natale Se mi vuoi bene leggimi un libro. Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo.

Giovedì 19 dicembre alle ore 16.00, Il pettirosso e babbo Natale – Lo Storytelling e l’arte di raccontare storie – laboratorio creativo che, partendo proprio dal libro, Il pettirosso e babbo Natale, condurrà i bambini a confrontarsi con i kit della robotica educativa.

 

Sabato 14 dicembre alle 17.30, nella bella cornice della Sala del Teatro di Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago, l’attore e autore Gianluca Brundo presenta il suo ultimo libro Lo ammetto, ho tentato di essere felice edito da Bertoni e che l’autore ha scritto per la piccola Maria Sole, sua figlia. Un testo che narra la costante ricerca di felicità e la scoperta dei “mezzi” che hanno aiutato questo percorso, oltre allo sviluppo dell’attitudine alla felicità stessa. La scrittura è volontariamente coincisa e immediata: una rivoluzione senza strepito, un’ode allo stupore, al silenzio, alla gentilezza, alla scoperta del proprio personale talento.

Esposizione di documenti, manoscritti, libri, giornali, foto e oggetti personali dalle collezioni di Palazzo Sorbello, insieme ad alcuni cimeli della Seconda Guerra Mondiale gentilmente messi a disposizione dall’Associazione Italiana Residuati Reimpiegati WW2.

Introduce: Ruggero Ranieri (Presidente Fondazione Ranieri di Sorbello)

Interviene: Antonella Valoroso (The Umbra Institute)

Al termine della presentazione sarà possibile visitare l’esposizione e verrà offerto un aperitivo per il brindisi e i saluti di Natale.

  • 2